background

Elia al Grasski camp in Repubblica Ceca…

Il Grasski camp è un raduno internazionale giovanile, dedicato alla scoperta dei segreti dello sci d’erba. Il raduno vede protagonisti in media una sessantina di atleti Under 15, provenienti da tutto il mondo: Giappone, Cina Taipei, Slovacchia, Repubblica Ceca, Albania, Spagna, Austria, Germania, Svizzera e naturalmente Italia. La FISI ed i suoi allenatori dedicano cinque giorni agli atleti italiani, per allenarli, prepararli, migliorarli in quest’attività. A seguire nel week end si tengono una serie di competizioni tra tutti gli allievi partecipanti al camp.

Anche lo sci club Levico con Elia Gosetti era presente al camp2013 tenutosi in Repubblica Ceca. 

Cogliamo allora l’occasione per capire da Elia com’è andata l’esperienza…ciao…

…ci racconti com’era la tua giornata al camp?

Ciao, beh all’incirca mi svegliavo alle 7.00, poi andavamo a fare preparazione atletica. Dopo, finito il primo allenamento mattutino, andavamo a fare colazione. Circa alle 8 e 30, io e miei compagni, andavamo sulle piste con gli allenatori Ilaria Sommavilla e Gualtiero Guenza e dopo uno stancante allenamento andavamo a pranzare al ristorante. Nel pomeriggio o ritornavamo sulle piste o facevamo un’attività alternativa. Alle 9 circa andavamo a dormire. 

…cosa ti è piaciuto di più di questa esperienza?

Stare assieme a delle persone che hanno la mia stessa passione e confrontarmi con loro è di certo un’esperienza positiva.

..hai un ricordo bello e uno spiacevole se c’è stato?

Di ricordi belli ne ho moltissimi e non sto qui a farvi l’elenco perché sarebbe lunghissimo e di ricordi spiacevoli non ne ho…forse uno: avrei voluto che a condividere questa fantastica esperienza ci fosse stato un mio compagno dello Sci Club Levico.

…hai un campione preferito o un esempio da seguire nello sci?

Il campione che preferisco è Edoardo Frau e mi piacerebbe molto, un giorno, riuscire a sciare come lui.

…prima di salutarci pensa d’aver qui “la mitica sfera di cristallo”...guardaci attraverso, ci vedi i tuoi sogni, ce ne dici qualcuno?

Beh un mio sogno ve l’ho già detto e sarebbe arrivare ai livelli di Edoardo Frau e un altro mio sogno sarebbe quello di vincere i campionati italiani di sci d’erba, un giorno.

Con l’augurio che quella “sfera” tu un giorno possa vincerla………grazie e complimenti!